Il Geocaching

Il Geocaching è un’attività outdoor turistico culturale che conta nel mondo diversi milioni di utenti e che consiste nello scoprire in un territorio punti di interesse storico, artistico, paesaggistico attraverso l’uso di GPS e smartphones, andando alla ricerca delle coordinate geografiche dei luoghi. Si configura quindi come un’evoluzione della caccia al tesoro, che unisce al divertimento il contenuto culturale locale.
Il Geocaching nasce negli Stati Uniti nel 2000 quando l’amministrazione Clinton rimosse il Selective Availability dal segnale GPS, ossia il disturbo che ne comprometteva la precisione portando l’incertezza dagli allora 100m agli attuali 5-10m.
Il Geocaching si pratica in parte sul web, da cui si ottengono le coordinate e si scambiano le impressioni della ricerca, ed in parte all’aperto, andando alla ricerca materiale del luogo che nasconde un tesoro (la cache) ovvero un contenitore che racchiude un registro visite (logbook).

Come funziona il Geocaching?
E’ molto semplice! I giocatori (geocachers) si dividono in chi nasconde (hiders) e in chi cerca (seekers).
Gli hiders nascondono la cache solitamente in prossimità di punti o luoghi di interesse, acquisendone le coordinate geografiche tramite un GPS. Tali coordinate, assieme ad una descrizione turistica del luogo, vengono rese note sul sito ufficiale www.geocaching.com.
I seekers, acquisite le coordinate, utilizzeranno a loro volta un GPS per trovare queste cache conoscendone il punto esatto.

Per partecipare all’attività e diventare geocacher bisogna iscriversi al sito ufficiale www.geocaching.com che mostra l’intero database mondiale delle cache. La registrazione a www.geocaching.com è gratuita. Inoltre bisogna essere in possesso di un normale GPS da trekking oppure di uno smartphone con relativa App (le App possono essere a pagamento oppure gratuite).
Attualmente nel mondo si contano 10 milioni di utenti, oltre 2,5 milioni di cache di cui 20.000 nascoste in Italia.
In Italia l’attività è in progressivo sviluppo con la tendenza di +30% di utenti all’anno.